outfit di tendenza e su misura per la casa

design alla luce del sole

 

design alla luce del sole

Digerire l’idea che lo spazio esterno di pertinenza di una casa possa essere concepito, progettato, attrezzato e arredato in perfetta continuità – funzionale, materica, estetica – con il suo dentro, può non essere semplice.

La divisione netta, come preconcetto, può derivare da diversi fattori: culturali, climatici, sociali. Si riceve in casa e il giardino o il terrazzo – vuoi per carenza di tempo da dedicare alla loro manutenzione, vuoi per abitudine o per pigrizia – possono anche essere lasciati in abbandono.

Come architetto so, con assoluta certezza, che per risolvere questa difficoltà, questa resistenza di molti miei committenti, devo tenere a portata di mano soluzioni valide. Soluzioni che, anche nel semplice sfogliare un catalogo, possano risultare stimolanti per immaginare un post operam all’altezza delle migliori aspettative.

Chi vanta il privilegio di avere a disposizione un fuori strettamente annesso al suo soggiorno o all’ampio open space che comprende, senza soluzioni di continuità, la cucina e lo spazio per ricevere e rilassarsi, deve sapere di poter contare su una stanza in più: la Stanza del Sole.

È questo il tema intorno al quale Gibus, azienda leader nel settore delle coperture solari per l’arredo outdoor, sviluppa il concept dei suoi prodotti; così innovativi e di design da essere presenti nel contesto multiforme e prestigioso del prossimo Salone del Mobile milanese.

In queste mie righe ho la possibilità di regalarvi un assaggio di quello che si potrà vedere e toccare con mano a partire dal prossimo 8 aprile presso lo stand D11, Pad. 12 della Fiera di Rho.

Nella mia passeggiata virtuale incontro la punta di diamante dell’azienda: la Med Room. Già a guardarla così, al primo colpo d’occhio, capisco che è una struttura indipendente di copertura per l’esterno capace di accontentare il mio forte desiderio di linearità, pulizia formale, alta qualità tecnologica. Può essere collocata freestanding al centro di un ampio spazio verde o, all’occorrenza, addossata al muro perimetrale dell’edificio.

design alla luce del sole

Passato a pieni voti il primo esame, mi soffermo sui dettagli. La mia attenzione è catturata, in particolare, dalle ridottissime dimensioni, rispetto ad altri prodotti analoghi, della cornice superiore, elemento al quale è demandato l’importante compito di contenere e far scorrere il telo mobile di copertura.

Novità 2014 è Maki, sistema brevettato che si avvale di una coppia di rulli in alluminio verniciato (uno fisso e uno mobile) per combinare due funzioni essenziali per rendere confortevole lo spazio esterno: l’illuminazione artificiale a LED e la protezione in copertura con un telo in PVC Opatex richiudibile con un ingombro minimo, molto inferiore a Plana e Fly della stessa Gibus.

L’insieme Med Room Maki, dunque, si configura come la Stanza del Sole di quest’anno e so già, da qualche indiscrezione che è trapelata dall’azienda fino alle mie orecchie da design blogger, che la sua vivibilità e il suo comfort possono godere di una grande varietà di complementi, finiture e accessori: vetrate frangivento e pavimento riscaldante / raffrescante, solo per dirne due.

Lo spazio esterno concepito da Gibus, dunque, presenta la stessa qualità formale, tecnologica e materiale che, solitamente, può essere richiesta per un interno. La progettazione dei due ambiti diviene integrata e la loro connessione diventa l’occasione per studiare soluzioni fluide e armoniche.

design alla luce del sole

Home Style Blogs

Questo post fa parte della rubrica Home Style Blogs | Trends & Stories, dedicata agli outfit e alle ultime tendenze del design raccontate, per immagini e parole, dai blog della rete Home Style Blogs!

Nora


altri post per approfondire

INSTAGRAM