Stai leggendo

Homi and me | parte seconda

Homi and me | parte seconda

[continua da Homi and me | parte prima]

La natura della mia passeggiata a Homi, come vi raccontavo qualche giorno fa, si è rivelata personale piuttosto che professionale; o almeno il primo aspetto ha prevalso nettamente sul secondo. Cose che capitano.

Non è che – per motivi di tempo – si possa andare ovunque solo dopo aver studiato e pianificato cosa vedere, con chi parlare, di quali idee fare scorta per rivendersele in un post.

A volte, semplicemente, si va dove ci porta la curiosità, dove l’occhio ormai allenato, lanciato lontano tra gli stand, individua qualcosa di potenzialmente interessante.

E così ho scattato foto e radunato materiale un po’ alla rinfusa, all’insegna dell’informalità. Al rientro, nei giorni che mi hanno separato, dopo la visita di sabato 17, dalla pubblicazione di questa parte seconda, ho vagliato tutto con attenzione e, infine, sono saltati fuori una manciata di leitmotiv. Succede sempre così: ordine dal caos.

Eccoli qui di seguito.

colore a piene mani

Scelgo, a protagonista di questo tema, le divertenti lampade – a sospensione e a ghirlanda – di La Case de Cousin Paul. Le seconde, in particolare, sono realizzate in fibra di poliestere e hanno, per ciascun elemento sferico che le compone, un diametro di 7 cm. E’ possibile ordinarle online, personalizzando l’assortimento cromatico di lampade e cavo.

Homi and me

Cercando notizie de La Case in giro per la rete, ho scoperto persino un divertente video sul concept e la versatilità delle ghirlande. Gustatevelo; è breve e piacevole.

trasparenze e sovrapposizioni

Per Iittala, innovativo e convincente il lavoro svolto dai fratelli Bouroullec con la collezione Ruutu, che eredita il suo nome finlandese dalla forma a diamante. Proprio grazie a questa, i vasi, disponibili in cinque dimensioni e sette colori diversi, diventano elementi da accostare e giustapporre in infinite composizioni: una scenografia ad alto contenuto di personalizzazione.

legno, ceramica e trame di superficie

Il legno di lllooch, realtà russa così all’avanguardia da risultare quasi fuori posto a una fiera, come Homi, dedicata al lifestyle, e il gres nostrano del Laboratorio Castello: materiali dalle superfici vibranti, capaci di comunicare, in egual misura, attraverso fome nuove o tradizionali.

Homi and me

intimità della casa

Il vintage, l’industriale recuperato a nuova vita, il vissuto, la luce soffusa, i tessuti, i molti oggetti di uso comune:

fiori e verde indoor

Intimo e d’effetto l’allestimento di Sambonet, azienda parte di un ampio gruppo industriale legato al mondo della ceramica, della posateria e in genere dell’arte della tavola.

Homi and me

Mi scuso per la mancata attribuzione di alcune immagini; sarò felice di procedere all’aggiornamento delle didascalie in caso di segnalazione.

Nora


altri post per approfondire

INSTAGRAM
il mio mondo per immagini