un design che sa di buono

 

un design che sa di buono

C’era una volta la madia che, se la compravi per arredare il tuo soggiorno, poi ti durava una vita e, quando tuo figlio si decideva a metter su casa con moglie e pargoli, magari gliela regalavi come ricordo del buono che c’è in famiglia.

C’è oggi, invece, la madia che compri in kit. La carichi, ben imballata nel suo cartone riciclato, sul portapacchi della macchina e, con un po’ di fatica, la fai arrivare a casa tua. In poche ore fa un sacco di cose, questa madia: diventa tua, arriva nel tuo soggiorno, si monta in un baleno di viti e subito accoglie dentro di sé il nuovo servizio di piatti che proprio non sapevi dove riporre.

E’ un mobile che ha un po’ fretta e, proprio per questo, non si cura tanto del come è stato pensato e costruito. Corre al ritmo delle nostre vite frenetiche, cavalca l’onda del cambiamento e non ha tempo di diventare maturo, di assorbire la qualità di un progetto, di un ideale.

Oggi, però, accanto a questa madia ce n’è pure un’altra. Una un po’ vecchio stampo, alla quale piace crogiolarsi nel piacere di essere pensata, di essere costruita come si deve. Non una madia qualsiasi, di certo.

Se promettete di non spargere troppo la voce, vi svelo pure da dove arriva, questa madia. Siamo d’accordo, allora? Bene. La sua famiglia è quella dei mobili di design sostenibile al2 che arriva dalla Grecia, in buona e numerosa compagnia, direttamente tra le pagine virtuali del catalogo di LOVEThESIGN.

Se le sfogliate non farete di certo fatica a trovarla, soprattutto se seguirete i miei indizi: è alta quasi quanto è larga ed è una piacevole combinazione di legno naturale, legno laccato ed esilissimo metallo. Si chiama Vintme e, a un’occhiata più attenta, vi catapulterà in un vintage rivisitato al contemporaneo nella funzione e nella versatilità.

Il presupposto progettuale è questo: hai bisogno di un mobile che sia, prima di tutto, un contenitore. Poi vuoi anche che sia robusto, bello e che, all’occorrenza, non disdegni di essere spostato e rifunzionalizzato all’interno della casa. Un mobile protagonista che, però, non sia per nulla spocchioso. Con Vintme l’hai trovato.

E se la madia non ti basta, puoi attingere a piene mani, nelle stesse pagine, a design e ancora design: sedie, poltrone (inequivocabilmente sixties e terribilmente eleganti), tavolini, librerie. Per me la sua compagna ideale è questa qui sotto: amore a prima vista!

un design che sa di buono

Home Style Blogs

Questo post fa parte della rubrica Home Style Blogs | Trends & Stories, dedicata agli outfit e alle ultime tendenze del design raccontate, per immagini e parole, dai blog della rete Home Style Blogs!

Nora


altri post per approfondire

INSTAGRAM
il mio mondo per immagini