Stai leggendo

soggiorno ideale per ricevere e riposare

soggiorno ideale per ricevere e riposare

 

soggiorno ideale per ricevere e riposare

In viale Piave 35 a Milano c’è lo showroom Turri; all’interno le meraviglie di MY home collection, azienda fiorentina guidata da due sorelle, Chiara e Silvia, e attualmente affidata alla direzione creativa dell’angeletti ruzza design studio, duo di formazione professionale e culturale romana.

Il fatto che il brand sia giovane mi fa apprezzare ancora di più la qualità e la rinnovata tradizione che si legge, in superficie e in profondità, su ogni singola poltrona, ogni divano, ogni tavolino. E non è causale che abbia citato solo arredi da soggiorno, perché il racconto e le immagini di oggi sono incentrate sul luogo della casa destinato al ricevere e al riposare.

Mi concentro un attimo sulla qualità che vi dicevo. La pelle e i tessuti utilizzati per confezionare i rivestimenti degli imbottiti di MY home collection sono scelti e lavorati come una volta e sopravvivono al tempo e allo scorribande dei più piccoli della famiglia. Le cuciture sono realizzate con cura sartoriale e completano alla perfezione un lavoro che, in qualità, è iniziato dalla corretta calibratura delle strutture e dalla scelta delle imbottiture (in poliuretano espanso e piuma d’oca).

soggiorno ideale per ricevere e riposare

Ora che ho chiarito alcuni aspetti tecnici, posso finalmente tuffarmi in ciò che preferisco: le linee e le forme del design studiato per regalare comfort e calore domestico. E’ bello leggere in ciascuno un equilibrio tra nuovo (inteso soprattutto come funzione e versatilità) e vecchio. Avrei voluto scrivere vintage, ma poi mi sono accorta che il termine avrebbe potuto essere frainteso.

Voglio dire, piuttosto, che se prendo una poltroncina come Betty (nell’immagine qui di seguito), posso legarla a qualcosa che ho già visto in passato. Nella sua imbottitura avvolgente e, allo stesso tempo, dinamica, leggo l’eredità di un passato che è presente, ancora oggi, in modo saldo e inequivocabile (e la struttura snella, anche se in acciaio e non in legno, me lo conferma).

soggiorno ideale per ricevere e riposare

Con Cloudivano e poltrona – e Prettytavolini circolari – la storia si fa ancora più interessante; non posso ignorare il fatto che già solo a vederli in foto mi trascinano da Le Corbusier e Charlotte Perriand. Il rigore geometrico diventa strumento di libertà compositiva elegante e controllata.

Poi tutto diventa attuale con pochi, determinanti tocchi: i grandi cuscini utilizzati come schienale, seduta e braccioli e il cerchio che diverte per le mille combinazioni reciproche che riesce a generare: giocare con il design!

soggiorno ideale per ricevere e riposaresoggiorno ideale per ricevere e riposare

soggiorno ideale per ricevere e riposare

il mio soggiorno ideale

Mi resta da rivelarvi il pezzo forte del mio soggiorno ideale: Twin Set. E’ un divano che sceglierei con rivestimento in tessuto in uno dei due toni polvere azzurro e verde salvia e che mi diverte per uno stratagemma: la cuscinatura – che appare quasi ripiegata – unisce in un’unica C lo schienale e i braccioli.

L’angolo, in questo modo, viene valorizzato e non trattato come semplice punto di risulta all’incrocio tra due elementi dell’arredo. A volte, basta davvero poco a fare la differenza.

soggiorno ideale per ricevere e riposare

soggiorno ideale per ricevere e riposare

Nora


altri post per approfondire

INSTAGRAM
il mio mondo per immagini