Stai leggendo

design trend per il futuro: semplicità, informalit...

design trend per il futuro: semplicità, informalità, mix & match

design trend per il futuro: semplicità, informalità, mix & match

design trend per il futuro: riflessioni, idee, immagini, riferimenti

Qualche volta partecipare a contest o a iniziative collettive risulta utile al di là del fatto in sé e delle implicazioni pratiche della faccenda. La partecipazione travalica i limiti del prodotto richiesto e costringe a riflessioni più ampie, che non avrebbero avuto posto sulle pagine del blog se non si fosse verificata la particolare circostanza.

Mi spiego meglio. Laura di CGTrader, azienda specializzata in modellazione 3D professionale, mi scrisse tempo fa una mail invitandomi a partecipare al contest Designing for the future: trends we need to consider now. Accantonai il messaggio dopo averlo letto, pensando che, come a molte altre cose, avrei pensato più tardi o nei giorni successivi.

design trend per il futuro: semplicità, informalità, mix & match

E così è successo che quei giorni sono rotolati fino a oggi, quando manca davvero poco alla deadline prevista per il prossimo 1 agosto. Sono costretta a pensare, quindi, e il tema non è semplice: i trend che bisogna considerare oggi per progettare (e vivere bene) nel futuro.

Procedo per associazione di idee e sequenze, come faccio di solito. Penso all’azione di progettare e, senza filtri, la applico all’ambito che più mi è familiare e vicino: la casa. C’è sempre questa al centro delle mie idee e delle mie parole e non faccio che coccolarla ogni giorno, tagliando, cucendo e confezionando outfit su misura per ognuno dei suoi ambienti.

Per il futuro la immagino articolata in spazi semplici, informali, nei quali il mix&match dichiari senza problemi una contaminazione funzionale, stilistica, culturale da vivere ogni giorno come perfetto specchio dei propri interessi e della volontà di relazionarsi con il mondo con la mente aperta, senza pregiudizi.

Allo stesso tempo immagino che la casa simbolo dei design trend per il futuro sia abitata da persone che vestano in modo comodo, con indumenti capaci di assecondare i movimenti e di rispecchiare attitudini, gusti, personalità.

Ambiente di vita e abbigliamento convergono dunque, per il futuro, verso uno stesso obiettivo. E tutto ha a che fare anche con i materiali naturali, sostenibili e lavorati con tecniche artigianali che arrivano fino ai giorni nostri (e oltre, nel futuro) da tradizioni locali importanti e radicate nel territorio.

Pesco nell’archivio del blog alcune immagini e link che rappresentano il mood della casa del futuro. Mi accorgo di averne implicitamente già parlato nel corso dell’ultimo anno.

Questo mi fa capire che a volte, quando si fa ricerca per qualche progetto, si ha già chiaro in mente che le idee da proporre non sono necessariamente limitate al presente, ma abbracciano uno spazio temporale molto più ampio e contribuiscono a definire uno stile di vita capace di durare per molti anni a venire.

Nelle immagini e nei riferimenti per i design trend del futuro trovate:

  • ondate di luce naturale
  • ambienti ordinati ma non troppo
  • spazi fluidi, aperti e informali
  • spazi interni aperti verso l’esterno
  • elementi vintage, contaminazioni, sovrapposizioni
  • materiali naturali: legno, tessuti, elementi di recupero

 

design trend | qualche immagine della casa del futuro (che ci piace anche oggi!)

una casa olandese

Questa casa è (quasi) esattamente come vorrei la mia. Spazi ampi e allo stesso tempo raccolti, commistione di funzioni e fluidità di percorsi, soffitti alti e articolati, tanta luce naturale e un ammasso ordinato di cose diverse: poltrone e sedie spaiate; grandi tavoli ai quali sedersi per scrivere, disegnare, leggere, preparare la torta preferita; tappeti diversi sovrapposti a formare un pattern sorprendente; vecchio e nuovo intimamente conviventi.

un cottage shabby in Olanda

Questo cottage shabby contiene, ben distillate, tutte le caratteristiche che amo in spazi che hanno a che fare con la campagna e la vita all’aria aperta.

Prima di tutto, essenziale, il rapporto con la luce e le trasparenze. Le ombre sono ridotte al minimo e questo fa sì che gli interni dialoghino con l’esterno senza soluzione di continuità; la luce è dappertutto e il bianco la amplifica.

una casa tutta di vetro in Finlandia

E’ un rifugio privato in riva a un remoto lago finlandese, che immagino raggiungibile solo attraverso strade tortuose e poco battute. Tra alberi e luce che trapela tra foglie e rami, una serra fatta casa sul lago contiene il calore di uno spazio interno studiato per il relax.

design trend per il futuro da una vecchia casa alle Bahamas

Siamo virtualmente alle Bahamas, ad Harbour Island, in un vecchio cottage ristrutturato, appartenuto in origine a Mary Cash, una delle matriarche dell’isola. Il fascino e la fragranza dell’antico, profondamente legato al territorio, si percepisce già all’esterno, in ciascuna scrostatura dell’intonaco e in ogni viluppo verde, freschissimo.

l’appartamento di una interior stylist svedese

L’amore per il design è dichiarato nei materiali, nell’equilibrio tra le parti e persino nei colori. Nei vari ambienti della casa il colore sembra predominare negli arredi piuttosto che negli accessori e nei complementi.

il giardino minimalista di una casa giapponese

Il concept del progetto sta tutto nel rapporto, strettissimo e imprescindibile, che l’uomo (se giapponese ancora di più!) ha con la natura e con l’alternanza delle quattro stagioni nel corso dell’anno.

La forte presenza della luce naturale all’interno della casa è il primo indispensabile ingrediente per portare in ogni ambiente, connesso in modo fluido e armonioso con gli altri, la natura e i suoi tesori.


Questo blogpost partecipa al contest per design blogger organizzato da CGTrader / This blog post is a part of Design Blogger Competition organized by CGTrader.

Nora


altri post per approfondire

INSTAGRAM
il mio mondo per immagini