Stai leggendo

stufa a pellet e casa calda per chi è sempre di co...

stufa a pellet e casa calda per chi è sempre di corsa

casa calda in inverno: un tè sotto le coperte e una stufa a legna?

stufa a pellet e casa calda per chi è sempre di corsa

Siamo seri. Mi ci vedete a trafficare con legna e polvere per accendere una stufa in soggiorno? Ve lo dico io: no. I motivi che mi spingono a essere così categorica rispetto all’idea di una stufa a legna sono tanti, ma possono essere riassunti sotto un unico motivo principale: sono sempre di corsa!

[se invece siete dei fan della stufa a legna, vi consiglio di leggere il post della mia amica Elisabetta di MaisonLab sui vantaggi del riscaldamento a legna. Anche Elisabetta è una WEBLOGger!]

So bene che nell’immaginario collettivo stufa a legna vuol dire calore domestico e lunghi pomeriggi d’inverno trascorsi sulla poltrona, al calore della fiamma e in compagnia di un bel libro e una tazza di tè bollente.

Il problema è che questo quadro romantico non corrisponde affatto alla mia vita frenetica cittadina che, piuttosto, mi vede schizzare di minuto in minuto dallo studio alla scuola dei miei bimbi, dalla scuola al campo di calcetto, dal campo al supermercato. Tra le corsie potreste riconoscermi al primo colpo d’occhio; sono tra le poche a scaraventare roba a caso nel carrello mentre la mia testa è presa da tutt’altro.

il cellulare può essere uno strumento per avere una casa calda, grazie alla APP Palazzetti e alla Connection Box

stufa a pellet e casa calda per chi è sempre di corsa

Spesso ho tra le mani il cellulare e l’accusa più frequente che mi viene rivolta da bimbi, compagno, familiari e amici è questa: sei sempre su facebook! Poi è dura spiegar loro che sui social network ci sto per lavoro (ma questa è un’altra storia…).

Purtroppo non potete vedere la mia faccia trionfante mentre sono qui alla tastiera a scrivervi. Il mio entusiasmo è dovuto al fatto di aver trovato, finalmente, un motivo valido per giustificare la mia continua attenzione al cellulare. Se vi dicessi che potrei installarci una APP dedicata al controllo da remoto di una stufa ci credereste? Se siete scettici vi capisco; lo ero anche io all’inizio.

una casa calda per l’inverno con una APP per il cellulare!

Poi invece sono capitata sul sito di Palazzetti, all’interno della pagina dedicata a un oggetto misterioso: la Connection Box! Credo che un’infografica sia lo strumento migliore per spiegarvi di cosa si tratta.

la Connection Box consente il controllo da remoto della stufa a pellet grazie alla APP Palazzetti. Se non c'è internet il cellulare può essere utilizzato come telecomando per avere una casa calda al punto giusto

stufa a pellet e casa calda per chi è sempre di corsa

La Connection Box è dunque un piccolo dispositivo (l’ingombro è davvero minimo!) che, strettamente legato alla propria stufa a pellet, ne consente due tipi di controllo attraverso l’uso della APP installata sul cellulare:

  • da remoto, grazie alla connessione internet (fornita da cavo o WI-FI);
  • in prossimità della stufa, in assenza di connessione internet, sfruttando il cellulare come un vero e proprio telecomando.

 

tutte le funzioni della APP Palazzetti in relazione alla stufa a pellet con installazione della Connection Box per avere una casa calda e confortevole

stufa a pellet e casa calda per chi è sempre di corsa

Nel dettaglio il cellulare può:

  • accendere / spegnere la stufa a pellet;
  • impostare la temperatura;
  • programmare gli orari di funzionamento della stufa;
  • regolare la potenza e la velocità di ventilazione.

 

stufa a pellet di design per una casa calda e bella

Tutto super tecnologico, dunque. E fino a qui ho giustificato la presenza costante del cellulare tra le mie mani. Ora, però, ho un altro problema da risolvere: come metto in relazione tutta questa tecnologia con quello che più mi piace (il design, intendo)? Può, insomma, una stufa a pellet avere delle caratteristiche interessanti per me che mi occupo di interior design e architettura?

Ho trovato la risposta a questa domanda dopo aver trascorso un po’ di tempo a sfogliare le pagine del nuovo catalogo Palazzetti. La stufa a pellet che, più di tutte, mi sembra rispondere alle mie esigenze ha un nome classico che cela una modernità sorprendente: Beatrice. Ve la presento con due immagini e poi ve la racconto per le sue caratteristiche principali.

la stufa a pellet Beatrice di Palazzetti, design MARCARCHSTUDIO, versione total black. Casa calda e design

stufa a pellet e casa calda per chi è sempre di corsa

la stufa a pellet Beatrice di Palazzetti, design MARCARCHSTUDIO, versione black&white. Casa calda e design

stufa a pellet e casa calda per chi è sempre di corsa

Ho studiato per bene la questione stufa a pellet e ora vi racconto cosa ho capito. La scelta di Beatrice per me che abito in un appartamento a Roma, oltre al fatto del design, è dovuta ad alcune necessità legate alla tipologia di immobile.

Questa stufa a pellet, infatti, fa parte della gamma Ermetiche della serie Ecofire® Aria e questo vuol dire che:

  • è dotata di un tubo coassiale che, in pratica, consente di non forare il muro in corrispondenza della stufa per prendere aria dall’esterno. L’aria comburente viene prelevata dallo stesso condotto da cui è prevista l’uscita fumi. Questa caratteristica è molto rilevante in presenza di vincoli architettonici che non consentono lavori sulle facciate;
  • Beatrice è ermetica: può essere installata anche in camera da letto perché preleva aria solo dall’esterno (e quanto mi piacerebbe per la mia colazione a letto avere la compagnia di una bella stufa calda!);
  • la tecnologia di Beatrice limita le dispersioni di calore e il tubo coassiale, che affianca, in due condotti separati, aria fredda in entrata e aria calda in uscita, consente all’aria in entrata di preriscaldarsi al contatto con l’uscita fumi.

 

E poi c’è la questione del design e del piacere della fiamma che, in questa stufa a pellet, dialogano in perfetta armonia. La parte frontale di Beatrice, infatti, segue un andamento concavo e questo trucco non fa che avvicinare visivamente la fiamma allo sportello vetrato.

Cellulare, design, risparmio, stufa a pellet. Vada per Beatrice? Si avvicina Natale e la mia preferita è la versione total black… 🙂

Nora


altri post per approfondire

INSTAGRAM
il mio mondo per immagini