Stai leggendo

illuminare spazi pubblici: funzionalità, tecnologi...

illuminare spazi pubblici: funzionalità, tecnologia, scenografia

illuminare spazi pubblici: funzionalità, tecnologia, scenografia

illuminare spazi pubblici: funzionalità, tecnologia, scenografia

Scommetto che, se vi dicessi palestra, le uniche cose a venirvi in mente così, in modo istintivo, sarebbero attrezzi, sale rivestite di specchi, spogliatoi con le panche in legno e spazi di servizio funzionali più che belli e accoglienti.

Se invece vi chiedessi qualche dettaglio sull’illuminazione della vostra palestra, scommetto ancora che non vi verrebbe in mente nulla o quasi nulla. Questa mancanza di considerazione per gli apparecchi illuminanti che, con la loro luce artificiale, accompagnano le nostre azioni all’interno di uno spazio pubblico come la palestra, è normale ma anche un po’ triste.

Vuol dire infatti che, in un luogo che frequentiamo abitualmente, non è stato affidato un ruolo preciso a una progettazione attenta dell’illuminazione così come, probabilmente, dei colori, degli arredi e di tutto ciò che, scelto con cura, è capace di rendere quello che ci circonda piacevole, confortevole, accogliente.

illuminare spazi pubblici: funzionalità, tecnologia, scenografia

l’accesso alla palestra Freetime a Roma

Non tutte le palestre e non tutti gli spazi pubblici sono così, per fortuna. Ho le prove.

Qualche giorno fa ho visitato infatti la palestra Freetime a Roma, in via Vincenzo Ussani. Era una giornata grigia di pioggia e, uscendo di casa attrezzata di tutto punto per realizzare il servizio fotografico e l’intervista al progettista, ricordo di aver pensato: chissà come farò a far sembrare tutto arioso e luminoso con questo tempo pessimo…

Arrivata sul posto la mia paura si è dissolta in un attimo. Il merito, a dirla tutta, è stato di una serie di lampade Panzeri capaci di creare, nell’ampio spazio del foyer, la luce che vedete nell’immagine qui sotto.

illuminare spazi pubblici: funzionalità, tecnologia, scenografia

illuminare spazi pubblici | il foyer della palestra Freetime a Roma| progetto Spaceplanners / Massimo Famiglini | illuminazione a soffitto realizzata con le lampade Brooklyn Round di Panzeri

Le Brooklyn Round – questo il nome delle lampade – sono installate sul soffitto del foyer in modo da creare, in armonia con il disegno delle diverse quote realizzate in cartongesso, un insieme equilibrato e fluido, capace di comunicare il dinamismo proprio della funzione di questo luogo pubblico.

Il foyer è infatti attraversato dai diversi percorsi che conducono agli spogliatoi, alla piscina, alle sale attrezzi e, infine, anche allo spazio ristoro collocato sul lato opposto a quello d’ingresso.

il progetto di ristrutturazione della palestra | l’intervista al progettista

illuminare spazi pubblici: funzionalità, tecnologia, scenografia

L’architetto Famiglini di Spaceplanners, autore del progetto di ristrutturazione della palestra, mi ha raccontato scelte e dettagli in una breve intervista. Ve la riporto qui di seguito.

Il lavoro di ristrutturazione della palestra, gestito e completato a livello progettuale lo scorso inverno, è stato abbastanza impegnativo. Oltre allo spazio del foyer, infatti, ha coinvolto anche gli spogliatoi e i bagni al piano sottostante.

La realizzazione è stata poi ancora più complessa perché concentrata nel solo periodo di chiusura estiva della palestra, dalla fine di luglio alla fine di agosto di quest’anno. In alcune giornate in cantiere c’erano addirittura 40 o 50 persone contemporaneamente!

illuminare spazi pubblici: funzionalità, tecnologia, scenografia

Ci siamo occupati della sostituzione dei pavimenti, delle tinteggiature, dell’adeguamento delle reti impiantistiche, della posa dei controsoffitti, dell’interior design e della fornitura degli arredi. Una parte di queste due ultime attività deve essere ancora completata e coinvolgerà lo spazio ristoro che, al momento, non è stato toccato dall’intervento complessivo.

La velocità di esecuzione del progetto è stata richiesta dal cliente che, come si può immaginare, aveva necessità di regalare una nuova immagine allo spazio della palestra nel più breve tempo possibile, evitando di interferire con il periodo usuale di apertura agli utenti.

Il restyling ha previsto ovviamente anche uno studio della nuova illuminazione, con particolare attenzione alla tematica del risparmio energetico consentito dall’uso dei LED. La temperatura di colore è stata scelta per garantire un effetto caldo e accogliente.

illuminare spazi pubblici: funzionalità, tecnologia, scenografia

A mio avviso, in casi come questo, non bisogna mai superare i 3.000, 3.200 gradi Kelvin. La resa è minore rispetto alle gradazioni più alte – adatte, ad esempio, a tipologie di spazi come gli showroom automobilistici – ma l’atmosfera è piacevole.

Per l’illuminazione del foyer ho scelto le Brooklyn Round di Panzeri perché, oltre a essere una novità presentata dall’azienda alla scorsa edizione di Euroluce per festeggiare i 70 anni di attività, ricordano con la loro forma i cerchi olimpici e, in prossimità dello specchio d’acqua della piscina adiacente al foyer, sono capaci di giocare con i riflessi, gli intrecci e le sovrapposizioni.

illuminare spazi pubblici: funzionalità, tecnologia, scenografia

E se le lampade a soffitto e la serie di sedie che guardano verso la piscina hanno a che fare con l’immaginario legato allo sport e alla tecnica, il bancone della reception accoglie invece un’estetica più morbida e corposa, grazie alla linea fluida che lo disegna e al color oro che lo riveste. 

illuminare spazi pubblici | caratteristiche e possibilità di installazione delle Brooklyn Round

illuminare spazi pubblici: funzionalità, tecnologia, scenografia

Le lampade Brooklyn Round, dalla caratteristica forma circolare utilizzabile nella sua interezza o frammentata in segmenti discontinui, presentano una grande versatilità d’uso per illuminare spazi pubblici e privati (questi ultimi a patto di avere a disposizione una superficie di installazione abbastanza ampia).

Combinando più elementi è possibile costruire scenografie basate su giochi di intrecci e sovrapposizioni che, nel disegno complessivo di un ambiente, possono estendersi dal soffitto fino alle pareti.

Le lampade esistono in due versioni:

  • a sospensione
  • a incasso a scomparsa

 

Entrambe, disponibili in colore bianco, sono costituite da un sistema modulare curvilineo realizzato in alluminio estruso. La sorgente luminosa LED è posizionata all’interno del profilo e la sua intensità può essere regolata attraverso un dimmer.

Vi lascio qui di seguito alcune immagini dei diversi usi delle lampade per illuminare spazi pubblici nelle versioni disponibili.

Nora


altri post per approfondire

INSTAGRAM
il mio mondo per immagini